Dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà

  • Servizio attivo

Sono dichiarazioni di fatti, stati e qualità personali, anche di terze persone, di cui si è a diretta conoscenza, che non possono essere espresse tramite autocertificazione (per le quali, invece, esiste un elenco tassativo ex art. 46 D.P.R. 445/2000).

A chi è rivolto

Tutta la cittadinanza

Come fare

E' possibile attestare autonomamente, firmando, datando e allegando la fotocopia di un documento di identità valido, le seguenti tipologie di stati, qualità personali o fatti (ex art. 46 D.P.R. 445/2000):

a) data e il luogo di nascita;
b) residenza;
c) cittadinanza;
d) godimento dei diritti civili e politici;
e) stato di celibe, coniugato, vedovo o stato libero;
f) stato di famiglia;
g) esistenza in vita;
h) nascita del figlio, decesso del coniuge, dell'ascendente o discendente;
i) iscrizione in albi, registri o elenchi tenuti da pubbliche amministrazioni;
l) appartenenza a ordini professionali;
m) titolo di studio, esami sostenuti;
n) qualifica professionale posseduta, titolo di specializzazione, di abilitazione, di formazione, di aggiornamento e di qualificazione tecnica;
o) situazione reddituale o economica anche ai fini della concessione dei benefici di qualsiasi tipo previsti da leggi speciali;
p) assolvimento di specifici obblighi contributivi con l'indicazione dell'ammontare corrisposto;
q) possesso e numero del codice fiscale, della partita I.V.A. e di qualsiasi dato presente nell'archivio dell'anagrafe tributaria;
r) stato di disoccupazione;
s) qualità di pensionato e categoria di pensione;
t) qualità di studente;
u) qualità di legale rappresentante di persone fisiche o giuridiche, di tutore, di curatore e simili;
v) iscrizione presso associazioni o formazioni sociali di qualsiasi tipo;
z) tutte le situazioni relative all'adempimento degli obblighi militari, ivi comprese quelle attestate nel foglio matricolare dello stato di servizio;
aa) di non aver riportato condanne penali e di non essere destinatario di provvedimenti che riguardano l'applicazione di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale ai sensi della vigente normativa;
bb) di non essere a conoscenza di essere sottoposto a procedimenti penali;
cc) qualità di vivenza a carico;
dd) tutti i dati a diretta conoscenza dell'interessato contenuti nei registri dello stato civile;
ee) di non trovarsi in stato di liquidazione o di fallimento e di non aver presentato domanda di concordato.

Per compilare l'autocertificazione non è necessario presentarsi presso l'ufficio anagrafe o altri uffici.

Cosa serve

Allegare alla autocertificazione o dichiarazione:

  • Fotocopia di un documento di identità/riconoscimento valido

Cosa si ottiene

Dichiarazione sostitutiva di atto notorio

Tempi e scadenze

Le dichiarazioni sostitutive sono valide per il medesimo periodo del documento che sostituiscono.

Accedi al servizio

Prenota appuntamento

Uffici che erogano il servizio

Anagrafe

Piazza del Municipio 1, 10093

Condizioni di servizio

Per conoscere i dettagli di scadenze, requisiti e altre informazioni importanti, leggi i termini e le condizioni di servizio.

Contatti

Unità organizzativa responsabile

Argomenti:

Descrizione

Sono delle dichiarazioni che il cittadino fa in corrispondenza ad alcuni dati, stati, fatti, reperibili in banche dati conservate da enti pubblici o privati.
Si devono produrre obbligatoriamente agli organi della Pubblica Amministrazione e ai Gestori di Pubblici Servizi, i quali sono tenuti ad accettarle; è, invece, facoltà del privato accettare o meno l'autocertificazione.

Costi

Tali dichiarazioni sono gratuite e possono essere prodotte autonomamente dal cittadino, allegando copia di un documento di riconoscimento, ad eccezione di quelle per cui si richiede l'autentica di firma per per cui è necessario pagare l'imposta di bollo e i diritti di segreteria, per un totale di € 16,52.

Si specifica a tal fine che per i residenti a Collegno il sistema informatico consente la produzione del bollo virtuale, pertanto, per costoro, sarà possibile pagare l'intero importo in contanti o con il bancomat in anagrafe; per i non residenti, invece, sarà necessario procurarsi una marca da bollo da € 16,00 e pagare gli € 0,52 di diritti di segreteria in contanti.

Procedure collegate all'esito

La falsa dichiarazione è punita penalmente.

Casi Particolari

La dichiarazione sostitutiva di atto notorio per gli eredi

Un caso molto diffuso per cui viene richiesta la dichiarazione sostitutiva dell'atto notorio all'ufficio anagrafe è quello della dichiarazione dell'erede sul "de cuius" (defunto da cui si eredita) e sugli eventuali altri eredi. In tal caso è necessario presentarsi all'ufficio anagrafe muniti di: - un documento di riconoscimento valido del solo dichiarante (non necessariamente degli altri eredi o del defunto); - dati completi (cognome, nome, data e comune di nascita, residenza attuale) dei coeredi, anche comunicati solo oralmente; - dati completi (cognome nome, grado di parentela, data e comune di nascita, data e comune di decesso), anche comunicati solo oralmente; - eventuali estremi della registrazione notarile del testamento olografo, qualora esista e gli eredi ne siano a conoscenza. Vanni indicati nella dichiarazione anche gli eventuali eredi rinunciatari. Tale dichiarazione è soggetta ad autentica di firma e al pagamento del bollo e dei diritti di segreteria per un totale di € 16,52. Si specifica che per i residenti a Collegno il sistema informatico consente la produzione del bollo virtuale, pertanto, per costoro, sarà possibile pagare l'intero importo in contanti o con il bancomat in anagrafe; per i non residenti, invece, sarà necessario procurarsi una marca da bollo da € 16,00 e pagare gli € 0,52 di diritti di segreteria in contanti.
   
Le dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà non possono contenere:
  • Dichiarazioni future
  • Dichiarazioni d’impegno
  • Accettazioni o rinunce d’incarico
  • Procure
  • Scritture private
  • Dichiarazioni a contenuto negoziale regolate dal codice civile
   
Non è possibile produrre dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà per denunciare lo smarrimento della carta di identità, per il rifacimento della quale si richiede la denuncia dell'Autorità competente (polizia, carabinieri). Le dichiarazioni sostitutive dell’atto di notorietà rivolte ai soggetti privati che le accettano: devono avere la firma autenticata. Pertanto, è necessario rivolgersi agli uffici comunali con un documento di identità valido e apporre la firma davanti all’incaricato comunale. Uno dei casi più diffusi è quello della dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà relativa alla qualità di erede richiesto dalle banche o dagli uffici postali. In tal caso è necessario che il dichiarante si presenti all'ufficio anagrafe munito di: - un documento di riconoscimento valido; - dati completi (cognome, nome, data e comune di nascita, residenza attuale) dei coeredi, anche comunicati solo oralmente; - dati completi (cognome nome, grado di parentela, data e comune di nascita, data e comune di decesso) del deceduto, anche comunicati solo oralmente; - eventuali estremi della registrazione notarile del testamento olografo, qualora esista e gli eredi ne siano a conoscenza. In questa dichiarazione vanno indicati anche gli eventuali eredi rinunciatari. Tale dichiarazione è soggetta ad autentica di firma e al pagamento del bollo e dei diritti di segreteria per un totale di € 16,52. Le dichiarazioni sostitutive dell’atto di notorietà rivolte alle Pubbliche Amministrazioni devono:
  • essere firmate davanti all’impiegato addetto a ricevere la documentazione OPPURE
  • essere consegnate/spedite con fotocopia di un documento d’identità valido del dichiarante.

Copertura geografica

Tutta l'area comunale

Ultimo aggiornamento: 20/12/2023, 23:38

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri